LAPISLAZZULI LA PIETRA DELLA VERITA’ INTERIORE 

V CHAKRA – sistema cristallino cubico

 

anello lapislazzuliIl Lapislazzuli fin dai temi antichi è stato considerato la pietra di Venere per eccellenza, nell’antico Egitto era riservato solo alla casta dei sacerdoti e al faraone-dio, per questo viene chiamata anche <la pietra regale>.

La storia dell’utilizzo di quetsa gemma infatti risale al V millennio a.C., da quando risulta per il ritrovamento dei gioielli nelle tombe faraoniche in Egitto e in quelle sumere.

In India il lapislazzuli è noto per il potere di rafforzare la vista e di salvaguardare la salute.

Nel Buddhismo è considerato uno dei sette tesori e simboleggia la coscienza di sé.

Gli antichi romani credevano che avesse proprietà afrosidiache, mentre el Medioevo si pensava che allontanasse la paura e l’invidia.

Il Lapislazzuli promuove la saggezza e l’onestà, spingendo ad affermare la propria verità interiore.

Aiuta a far emergere la parte autentica di noi stessi e a mostrare quello che siamo  realmente. Viene considerato nemico delle illusioni, chi lo sceglie si sbarazza di tutti i modelli di pensiero e vive solo secondo i propri precetti.

Promuove l’autocoscienza, la dignità e la rettitudine e facilita l’espressione dei propri sentimenti. 

Il lapislazzuli aiuta a far ordine nei propri pensieri, a manifestare le intenzioni. Già nel colore, che stimola all’equilibrio emotivo e all’acutezza di mente, scopriremo il piacere della solitudine, il gusto di ritrovarce con noi stessi.

Stimola ad esprimere in tutta franchezza le nostre opinioni e le nostre emozioni. Rafforza la capacità di stringere amicizie, è detta infatti anche la pietra dell’amicizia’.

Ci aiuta a mostrare la nostra verità interiore attraverso gli occhi, e ciò permette agli altri di vederla ed accettarla più facilmente. Al tempo stesso, ci spinge ad esprimere in tutta franchezza le nostre opinioni. Aiuta a padroneggiare i conflitti.

A livello fisico cura i disturbi legati alla gola e agendo sul vortice laringeo, V chakra, raggiunge la tiroide.

Si tratta di un potente purificatore, che risuona maggiormente proprio sull’area di scarico energetico.

Inoltre abbassa la pressione sanguigna, regola  il funzionamento della tiroide e regolarizza il ciclo mestruale.

Durante la meditazione il lapislazzuli può essere appoggiato sulla fronte. In alternativa può essere portato al collo appeso ad una catenina.

Nel Feng Shui è associato al colore blu, il movimento predominante è l’acqua.

Dato che favorisce la concentrazione e le amicizie può essere collocato nella camera dei bambini, in soggiorno e nello studio.